Legislation in English Legislation en Français Voltar à página principal
Sobre o Gabinete de DocumentaçãoDireitos HumanosPesquisa nas Bases de DadosCooperação InternacionalPublicaçõesNotícias e EventosLigações Jurídicas
página principal > EditRegion1

1. Un sistema di traduzione automatica in e dal Portoghese (progetto Tradaut-PT)

Nel 2003, dopo la presentazione del Sistema di Traduzione Automatica in e dal Portoghese, concepito per la Pubblica Amministrazione nell’ambito del progetto TRADAUT-PT, finanziato dalla Commissione Europea e dal Governo portoghese, tramite il programma europeo “Società d’informazione Multilingue” (MLS), il Gabinete para as Relações Internacionais, Europeias e de Cooperação do Ministério da Justiça (GRIEC) [Ufficio Relazioni Internazionali, Europee e Cooperazione del Ministero della Giustizia] ha svolto attività di diffusione di questo Sistema e dei suoi mezzi d’accesso presso diversi Servizi direttamente o indirettamente legati al Ministero della Giustizia.

Questa diffusione ha dimostrato la manifesta utilità di tale tipo di strumento di supporto alla traduzione e, di conseguenza, l’interesse dei diversi enti contattati – Direcção-Geral dos Registos e do Notariato (DGRN) [Direzione-Generale dei Registri e del Notariato], Gabinete de Documentação e Direito Comparado da Procuratoria-Geral da República (GDDC) [Ufficio di Documentazione e Diritto Comparato della Procura Generale della Repubblica], Gabinete para as Relações Internacionais, Europeias e de Cooperação do Ministério da Justiça (GRIEC) [Ufficio Relazioni Internazionali, Europee e Cooperazione del Ministero della Giustizia],  Área de Documentação e Tradução da Polícia Judiciária (PJ)[Dipartimento di Documentazione e Traduzione della Polizia Giudiziaria], Procuratoria-Geral da República (PGR) [Procura Generale della Repubblica] e il Departamento de Assuntos Jurídicos do Ministério dos Negócios Estrangeiros (DAJ) [Dipartimento degli Affari Giuridici del Ministero degli Affari Esteri] -, a contribuire al suo miglioramento mediante la creazione, inter alia, di un corpus specifico per le aree di attività del Ministero della Giustizia e del Ministero degli Affari Esteri.

2. La creazione del Dizionario Jurislingue

Dagli sforzi svolti dal GRIEC per una migliore utilizzazione delle banche dati terminologiche costituite, nel tempo, da ciascuno di questi Enti, nacque l’iniziativa di creare un unico strumento informatico tramite il quale fosse possibile raccogliere, organizzare, sistematizzare e convalidare tutte le banche dati esistenti in una banca dati comune, disponibile per tutti gli enti interessati.

Questa iniziativa ha dato origine al Dizionario Jurislingue elettronico. Si tratta di un’applicazione informatica sviluppata, in “partenariato”, dai suddetti Enti, che può ora essere consultata da tutti.

Il GDDC è responsabile dello sviluppo dell’applicazione di questo strumento informatico.

D’altro canto, abbiamo voluto che l’interfaccia con l’utilizzatore fosse di facile apprendimento e uso. Abbiamo anche voluto che fosse in portoghese. L’interfaccia è organizzata in modo da orientare l’utilizzatore nelle sue ricerche, per renderle più facili e, quindi, più efficienti. Questo spiega, ad esempio, la scelta della sua configurazione grafica e delle lingue incluse.

3. Dizionario Jurislingue: lingue e corpus lessicologici che ne fanno parte.

“È undizionario composto attualmente da 7 lingue: Portoghese / Francese / Inglese / Tedesco / Neerlandese / Spagnolo / Italiano. In questa fase, però, è costituito soprattutto dal corpus messo a disposizione dal GDDC, che è stato migliorato dagli altri Enti che partecipano a questo progetto.

In quanto dizionario giuridico, contiene termini di diversi rami del Diritto, senza però aspirare ad essere uno strumento finito. Al contrario, come strumento d’informazione e di lavoro, ha bisogno di essere costantemente aggiornato e migliorato. Per questa ragione conta anche sull’aiuto dei suoi utilizzatori, tramite una cassetta dei Suggerimenti / Commenti.

4. Dizionario Jurislingue: opzioni di ricerca

Con questo dizionario è possibile:

  • Cercare termini giuridici, nomi di organismi interni ed esterni, strumenti internazionali bilaterali e multilaterali in sette lingue;
  • Trovare famiglie di parole, e/o contestii in cui sorgono le parole in sette lingue;
  • Trovare nel campo Portoghese una definizione per ogni termine;
  • Trovare delle sigle nella lista Organismi, nel campo Portoghese.

Speriamo in tal modo di superare lacune esistenti, contribuendo a ridurre le ambiguità e a garantire una trasmissione più corretta e fedele dei contenuti e, quindi, una migliore comprensione degli stessi.

2. La creazione del Dizionario Jurislingue

Dagli sforzi svolti dal GRIEC per una migliore utilizzazione delle banche dati terminologiche costituite, nel tempo, da ciascuno di questi Enti, nacque l’iniziativa di creare un unico strumento informatico tramite il quale fosse possibile raccogliere, organizzare, sistematizzare e convalidare tutte le banche dati esistenti in una banca dati comune, disponibile per tutti gli enti interessati.

Questa iniziativa ha dato origine al Dizionario Jurislingue elettronico. Si tratta di un’applicazione informatica sviluppata, in “partenariato”, dai suddetti Enti, che può ora essere consultata da tutti.

Il GDDC è responsabile dello sviluppo dell’applicazione di questo strumento informatico.

D’altro canto, abbiamo voluto che l’interfaccia con l’utilizzatore fosse di facile apprendimento e uso. Abbiamo anche voluto che fosse in portoghese. L’interfaccia è organizzata in modo da orientare l’utilizzatore nelle sue ricerche, per renderle più facili e, quindi, più efficienti. Questo spiega, ad esempio, la scelta della sua configurazione grafica e delle lingue incluse.

3. Dizionario Jurislingue: lingue e corpus lessicologici che ne fanno parte.

“È undizionario composto attualmente da 7 lingue: Portoghese / Francese / Inglese / Tedesco / Neerlandese / Spagnolo / Italiano. In questa fase, però, è costituito soprattutto dal corpus messo a disposizione dal GDDC, che è stato migliorato dagli altri Enti che partecipano a questo progetto.

In quanto dizionario giuridico, contiene termini di diversi rami del Diritto, senza però aspirare ad essere uno strumento finito. Al contrario, come strumento d’informazione e di lavoro, ha bisogno di essere costantemente aggiornato e migliorato. Per questa ragione conta anche sull’aiuto dei suoi utilizzatori, tramite una cassetta dei Suggerimenti / Commenti.

4. Dizionario Jurislingue: opzioni di ricerca

Con questo dizionario è possibile:

  • Cercare termini giuridici, nomi di organismi interni ed esterni, strumenti internazionali bilaterali e multilaterali in sette lingue;
  • Trovare famiglie di parole, e/o contestii in cui sorgono le parole in sette lingue;
  • Trovare nel campo Portoghese una definizione per ogni termine;
  • Trovare delle sigle nella lista Organismi, nel campo Portoghese.

Speriamo in tal modo di superare lacune esistenti, contribuendo a ridurre le ambiguità e a garantire una trasmissione più corretta e fedele dei contenuti e, quindi, una migliore comprensione degli stessi.

 

 

Il Gruppo di lavoro,

Jurislingue

 

 

 


Agradecemos as suas

Suggerimenti

........................................

Contatii

........................................

Guida all'uso

........................................

Pubblicità

........................................

storico

........................................